La rivista per la scuola e per la didattica
VALUTAZIONE

Kahoot è la migliore app per insegnanti da usare in classe

kahoot

Kahoot è una piattaforma grazie alla quale si possono creare giochi a quiz interattivi riguardanti discipline di studio scolastiche. Per accedere ai quiz creati, che si chiamano Kahoots, gli studenti dovranno usare il codice pin fornito dall’insegnante. L’insegnante può creare dei Kahoots a cui gli studenti possono giocare tutti insieme nello stesso momento, per esempio durante una lezione in didattica a distanza, oppure quiz che i ragazzi possono svolgere in …

Leggi TuttoKahoot è la migliore app per insegnanti da usare in classe

APPRENDIMENTO

Le mappe mentali sono uno strumento inclusivo

mappe mentali

Le mappe mentali sono tra gli strumenti più utili e potenti per lo studio e molto altro. Chi le utilizza per studiare o organizzare le idee per un testo scritto, ha sicuramente più chance di svolgere il compito in modo chiaro e armonico e di apprendere in modo solido e duraturo. COSA SONO LE MAPPE MENTALI Le mappe mentali sono rappresentazioni grafiche di un argomento. Quando si costruisce una mappa …

Leggi TuttoLe mappe mentali sono uno strumento inclusivo

APPRENDIMENTO

Presentare le lettere dell’alfabeto in prima, ecco come il Flip Poster può aiutarti a far amare la lettura

Presentare le lettere dell'alfabeto

Il Flip Poster è un grande librone, che si regge su una base e sta in piedi per essere osservato come lo schermo di un cinema, anche se di carta. Ha una base che lo regge e gli anelli che lo rilegano permettono di girare le pagine agevolmente. In ogni pagina ci sono le immagini di una storia da far ascoltare ai bambini attraverso il CD che fornisce la guida …

Leggi TuttoPresentare le lettere dell’alfabeto in prima, ecco come il Flip Poster può aiutarti a far amare la lettura

SCUOLA DIGITALE

La carta è importante ma ci sono tre grandi potenzialità di un libro digitale scolastico che non possiamo trascurare

libro digitale scolastico

Ogni libro di testo, ormai, non esce più senza anche la sua versione digitale. Le famiglie e gli studenti possono accedere ai libri digitali scolastici tramite le loro app o i browser di internet. È possibile, in questo modo, consultare un libro digitale scolastico in qualsiasi luogo e in qualsiasi momento, è sufficiente infatti avere una connessione internet e un dispositivo. Durante il primo lockdown non tutti i bambini e …

Leggi TuttoLa carta è importante ma ci sono tre grandi potenzialità di un libro digitale scolastico che non possiamo trascurare

VIDEO

Tre TED Talks di colleghi insegnanti che non dovremmo assolutamente perdere

ted talks

Ogni insegnante a volte ha bisogno di riflettere insieme ai colleghi. Scambiare con loro ispirazione, ottimismo, motivazione, o anche solo sentire una loro esperienza. Ecco tre insegnanti che vale la pena di ascoltare. Tre insegnanti che ci parlano in tre TED Talks dell’importanza della grinta nel proprio percorso scolastico, della magia nell’aula di insegnamento e dell’errore come qualcosa da accogliere con benevolenza. LA CHIAVE DEL SUCCESSO A SCUOLA? LA GRINTA …

Leggi TuttoTre TED Talks di colleghi insegnanti che non dovremmo assolutamente perdere

APPRENDIMENTO

Leggere non conosce l’imperativo ma c’è un libro scolastico che lo rende uno spasso

leggere

Leggere è una delle attività più belle che esistano. Un bel libro è capace di trasportarti lontano. Leggere mette in circolo una creatività che nessun prodotto audiovisivo può eguagliare: chi legge immagina nella sua mente i luoghi e i personaggi di un racconto, e questi non saranno mai gli stessi per nessuno. Chiunque sogna un figlio o un alunno che ami la lettura, chiunque vorrebbe trasmettere ai piccoli che vivono …

Leggi TuttoLeggere non conosce l’imperativo ma c’è un libro scolastico che lo rende uno spasso

OPINIONI

Se la scuola non si è disgregata è solo grazie a insegnanti motivati che sono responsabili e generosi

insegnanti motivati

Sempre più bambini, alla domanda “Che cosa vuoi fare da grande?” danno risposte molto diverse da quelle che “noi” davamo da piccoli. I ragazzi delle generazioni passate aspiravano a diventare insegnanti, veterinari, medici, astronauti, pittori. O anche negozianti di qualcosa che ci attirava molto: io ho avuto la fase in cui volevo avere un negozio di profumi, che poi è diventato una cartoleria e poi un negozio di animali. Una …

Leggi TuttoSe la scuola non si è disgregata è solo grazie a insegnanti motivati che sono responsabili e generosi

VALUTAZIONE

Un bambino non è il voto scolastico che ottiene, successo e felicità non dipendono da un numero

voto scolastico

Le nuove pagelle vedono un cambiamento radicale nella valutazione: scompare il voto scolastico numerico fino a 10 e al suo posto ci sono quattro livelli di giudizio. Nel febbraio di quest’anno, il 2021, gli studenti hanno ricevuto per la prima volta questo nuovo tipo di scheda di valutazione. COSA È CAMBIATO NEL DETTAGLIO Le materie di studio: ogni disciplina non è più valutata singolarmente con un voto numerico ma è …

Leggi TuttoUn bambino non è il voto scolastico che ottiene, successo e felicità non dipendono da un numero

DIDATTICA A DISTANZA

La DAD negli anni Sessanta: il maestro Alberto Manzi

Alberto Manzi

C’è un tesoro della storia italiana che purtroppo non è conosciuto quanto meriterebbe: il maestro Alberto Manzi. Il maestro Alberto nacque a Roma nel 1924 e fu il primo insegnante a fare didattica a distanza in televisione, negli anni Sessanta, con la sua trasmissione Non è mai troppo tardi. In questa trasmissione televisiva, andata in onda dal 1960 al 1968, il maestro Alberto svolgeva delle vere e proprie lezioni in …

Leggi TuttoLa DAD negli anni Sessanta: il maestro Alberto Manzi

DIDATTICA A DISTANZA

Uno schermo non ti mostra quando un alunno si sente inadeguato

alunno si sente inadeguato

Dall’inizio della didattica a distanza, l’anno scorso, ogni bambino ha provato una moltitudine di emozioni diverse. C’è chi si è adattato quasi subito, prendendo velocemente dimestichezza con piattaforme per videolezioni e funzione mute, inizialmente orgoglioso delle proprie cuffie e del proprio microfono, c’è chi ha faticato di più, chi ha avuto bisogno dei suoi genitori accanto e chi preferiva seguire le lezioni da solo e chiedere aiuto solo se necessario. …

Leggi TuttoUno schermo non ti mostra quando un alunno si sente inadeguato

Hai visto la novità?

X

estate al via 2024