Quantcast
La rivista per la scuola e per la didattica
kit per la valutazione APPRENDIMENTO

5 giochi didattici online per lo sviluppo delle competenze che i tuoi studenti adoreranno

banner guide

Ci sono ore di lezione, in cui si approfondiscono le varie discipline, e ore di intervallo, in cui ci si riposa e si è più liberi. Quante volte, in passato, abbiamo sentito questa frase in ambito scolastico. In realtà, chi di noi abita il mondo della scuola sa bene che gioco e didattica spesso camminano fianco a fianco. # GIOCHI DIDATTICI ONLINE A FINE ARTICOLO

La dinamica ludica ha una una notevole capacità di stimolare e coinvolgere bambini e ragazzi, tanto da spingere anche chi solitamente è più timido a partecipare attivamente alla lezione. Senza considerare che il gioco è anche un ottimo metodo per verificare contenuti e competenze acquisiti, evitando di porre gli alunni di fronte alle tanto temute prove di verifica.

Giocare è dunque importante, non solo dal punto di vista formativo, ma aiuta la crescita della persona: è parte del processo educativo. Giocando si impara a relazionarsi con l’altro, compagno o avversario che sia, a rispettare le regole, a vincere e a perdere. In estrema sintesi, si fa esperienza di ciò che, quotidianamente, ciascuno di noi vive e sperimenta in prima persona. Perché allora non proporre con ancor più entusiasmo attività ludiche ai nostri bambini e ragazzi?

Pensare e inventare nuovi giochi didattici online è certamente una grande impresa di creatività, fantasia e ingegno, in cui tutti noi possiamo provare a cimentarci. Vero è, però, che non sempre abbiamo il tempo o le energie necessarie a spenderci anche in questa attività.

In nostro soccorso arrivano allora alcune proposte del Gruppo Editoriale ELI, finalizzate proprio all’integrazione del gioco nella didattica alla scuola primaria.

Per i più piccoli la casa editrice propone “Ristorante Bella Scuola”, un semplice videogame con grafica cartoon che, attraverso lo sfondo integrante rappresentato da Chef Alfredo e dal suo ristorante, pone al centro la lingua e la grammatica con brevi prove su lettere, sillabe, parole e numeri.

Continua a leggere dopo la pubblicità
Metà articolo (libri vacanze)

Ai ragazzi più grandi, di quarta e quinta, sono invece rivolte le tre proposte ludiche che strizzano l’occhio all’educazione civica. “Smile Game!” è una sorta di gioco a caselle basato su quiz e semplici prove che ha l’obiettivo di verificare le tematiche specifiche dell’Agenda 2030. Attraverso di esso i ragazzi potranno sfidare il computer o giocare gli uni contro gli altri, rendendo l’esperienza ancor più coinvolgente. Sullo stesso sfondo si muove anche “Edu Quiz!”, che riprende il celebre format di “Chi vuol essere milionario” e mette alla prova gli studenti con domande di comprensione e approfondimento nell’ambito della sostenibilità e dell’ecologia.

Mission 2030” rappresenta invece un vero e proprio unicum. Si tratta infatti di una storia interattiva inserita in una struttura gamificata: storytelling, gioco e formazione si integrano alla perfezione in un’esperienza assolutamente coinvolgente ed educativa.

mission 2030 giochi didattici

Il Gruppo Editoriale ELI mette infine a disposizione un ulteriore strumento per insegnanti e alunni: “Villa saperi”. Immersi nella struttura di una vera casa, i ragazzi di quarta e quinta potranno visitare diverse stanze – una per materia – e affrontare numerose prove specifiche di ripasso per ogni disciplina, prima di cimentarsi nel test conclusivo e sintetico.

villa saperi giochi didattici

I tempi sono cambiati rispetto al passato e una scuola che non preveda il gioco come dinamica educativa e formativa non può più esistere, lo sappiamo bene. Anche gli strumenti sono cambiati e ci aiutano a muoverci proprio in questa direzione. In questo senso questi cinque giochi didattici online ne sono una valida testimonianza.

LEGGI ANCHE: Si chiama Gioco del Dizionario ed è un’attività che si può fare in classe per ampliare il lessico degli alunni

Ora la palla passa a noi. Siamo pronti a metterci in gioco?

Pubblicità
Fine articolo

CONDIVIDI L'ARTICOLO

LEGGI ANCHE

Lascia un commento

great

Il Grande Evento della Scuola

X