La rivista per la scuola e per la didattica
INVALSI

Il metodo migliore per esercitare gli studenti alla prova invalsi di inglese 2022

prova invalsi di inglese

Anche quest’anno si avvicinano le prove nazionali, tra cui la prova invalsi di inglese, croce e delizia di ogni insegnante, dipartimento e dirigente scolastico. Molto si potrebbe dire su queste prove che vedono annualmente studenti e docenti impegnati in lunghe ore di esercitazioni volte a far sì che la classe, nonché l’istituto, raggiunga un punteggio dignitoso durante le prove. Tanto si potrebbe anche dire sulle diverse opinioni che noi docenti …

Leggi TuttoIl metodo migliore per esercitare gli studenti alla prova invalsi di inglese 2022

APPRENDIMENTO

Soft skills a scuola, approvata la legge per insegnare competenze non cognitive agli alunni

soft skills a scuola

Come ormai ben noto agli addetti ai lavori, poche settimane fa (11 gennaio 2022) la Camera dei Deputati ha approvato una legge sullo sviluppo delle competenze che non rientrano nelle abilità cognitive, le cosiddette soft skills a scuola. La legge, oltre a essere particolarmente interessante poiché nata da un’iniziativa diretta del Parlamento e non come applicazione di una direttiva governativa, rappresenta certamente un punto di partenza per una scuola innovativa, …

Leggi TuttoSoft skills a scuola, approvata la legge per insegnare competenze non cognitive agli alunni

ESAME DI STATO

Due prove scritte e un colloquio per l’esame di terza media 2022, scarica la bozza dell’ordinanza

esame di terza media

Si è concluso da pochissimi giorni il primo quadrimestre e, come tutti noi che respiriamo l’aria della scuola sappiamo bene, è già tempo di guardare alla fine dell’anno scolastico. A farlo con particolare attenzione, poi, sono i docenti e i ragazzi che si preparano all’esame di Maturità e all’esame di terza media. #SCARICA DOCUMENTO A FINE ARTICOLO Abbiamo già parlato, nei giorni scorsi, di come sarà strutturata la maturità 2022, …

Leggi TuttoDue prove scritte e un colloquio per l’esame di terza media 2022, scarica la bozza dell’ordinanza

NOTIZIE

Quante ore lavora un insegnante? Nel contratto 18, effettive 36 di lavoro sommerso

Quante ore lavora un insegnante

Gli insegnanti italiani hanno un carico di lavoro legato ad esigenze burocratiche e pratiche impiegatizie che “pesa” quanto l’impegno didattico. Questa, in estrema sintesi, la denuncia di Rino Di Meglio, coordinatore nazionale della Gilda degli Insegnanti, riflettendo su quante ore lavora un insegnante realmente. “Sugli insegnanti italiani – spiega Di Meglio – ancora resiste da parte di qualcuno un antico pregiudizio, legato al passato, secondo cui, rispetto ad altre categorie, …

Leggi TuttoQuante ore lavora un insegnante? Nel contratto 18, effettive 36 di lavoro sommerso

INGLESE

Some, any, every: la strategia vincente per far capire agli studenti come usarli bene una volta per tutte

some any every

Quando utilizzare some e quando invece any oppure every sembra un vero rompicapo per alcuni studenti nella scuola secondaria di primo grado e ancora in quella di secondo grado. L’esperienza, dentro e fuori le mura della scuola, insegna che l’uso improprio di questi due termini, se non corretto in tempo, può continuare ad essere un errore corrente anche nel parlato (e nello scritto) di giovani e adulti che si esprimono …

Leggi TuttoSome, any, every: la strategia vincente per far capire agli studenti come usarli bene una volta per tutte

NOTIZIE

Giorgia Pasqua è l’insegnante più giovane d’Italia, ha solo 18 anni

giorgia pasqua

Giuseppe Conte, alla vigilia dell’inizio del primo anno scolastico in tempo di pandemia, fu uno dei politici ad affermare che gli insegnanti, in Italia, sono tra i più vecchi, con una media di età tra le più alte in Europa. Conte sosteneva, infatti, che il personale scolastico va tutelato in modo particolare dai contagi da coronavirus, in quanto esposto a rischi maggiori per la salute, a causa dell’età. Oltre a …

Leggi TuttoGiorgia Pasqua è l’insegnante più giovane d’Italia, ha solo 18 anni

APPRENDIMENTO

Spopola lo spagnolo, scompare il francese: perché sempre più scuole stanno abbandonando la lingua transalpina

francese

Il francese è parlato da circa 267 milioni di persone nel mondo, è la lingua della moda, della diplomazia, della cucina. Il francese è una lingua con moltissime irregolarità, non è interpretabile e, a dir la verità, non è semplicissima. Ma il suo studio è indubbiamente un vantaggio, per molti motivi. Tuttavia sembra che in Italia si stia “perdendo” l’abitudine di studiarlo a scuola. In passato veniva studiato addirittura come …

Leggi TuttoSpopola lo spagnolo, scompare il francese: perché sempre più scuole stanno abbandonando la lingua transalpina

NOTIZIE

Alunno abbandona lo smartphone: “Mi annoia, molto meglio suonare”

Alunno abbandona lo smartphone

Siamo sempre pronti a criticare le nuove generazioni per l’uso smisurato dei social e degli strumenti che consentono loro l’accesso come lo smartphone. Proprio quest’ultimo, tuttavia, non sembrerebbe appetibile per un ragazzino di 12 anni di Bitonto, il quale ha restituito al padre il nuovo cellulare perché preferisce suonare la batteria. Tutti noi seguiamo le nostre passioni e se lo smartphone in quel momento non suscita particolare interesse in un …

Leggi TuttoAlunno abbandona lo smartphone: “Mi annoia, molto meglio suonare”

NOTIZIE

Caterina e Melissa scambiate in culla alla nascita, ad accorgersene fu la maestra anni dopo: la loro storia ora è un film

Caterina e Melissa

Poteva essere un romanzo uscito dalla penna di una scrittrice romantica americana o irlandese, che tiene col fiato sospeso tra eventi incredibili, coincidenze, colpi di scena mozzafiato ambientati in paesaggi ventosi e suggestivi. Invece è una storia reale e, sorprendentemente, accaduta sul suolo della nostra Italia. Che sì, è diventata anche una fiction, Caterina e Melissa Sorelle per sempre. #FILM A FINE ARTICOLO Si tratta dell’intreccio tra le vite di …

Leggi TuttoCaterina e Melissa scambiate in culla alla nascita, ad accorgersene fu la maestra anni dopo: la loro storia ora è un film

APPRENDIMENTO

Leggere storie e racconti è la strategia migliore per educare alle emozioni

leggere storie

Lo afferma lo psichiatra e sociologo Paolo Crepet parlando di educazione e formazione: “Il raccontare è una forma straordinariamente efficace di pedagogia emotiva, uno strumento per costruire e saldare un rapporto affettivo“. È innegabile, infatti, che in ogni dinamica pedagogica la relazione personale sia decisiva: al di fuori del contatto umano – inteso nel senso più vero e profondo del termine – non si dà alcun tipo di rapporto educativo. …

Leggi TuttoLeggere storie e racconti è la strategia migliore per educare alle emozioni

Hai visto le novità?

X