La rivista per la scuola e per la didattica
APPRENDIMENTO

Presentare le lettere dell’alfabeto in prima, ecco come il Flip Poster può aiutarti a far amare la lettura

Il Flip Poster è un grande librone, che si regge su una base e sta in piedi per essere osservato come lo schermo di un cinema, anche se di carta. Ha una base che lo regge e gli anelli che lo rilegano permettono di girare le pagine agevolmente. In ogni pagina ci sono le immagini di una storia da far ascoltare ai bambini attraverso il CD che fornisce la guida del corso a cui fa riferimento (sulla quale ci sono anche le storie scritte, se un insegnante desiderasse leggerle personalmente). Ogni storia è pensata per poter presentare le lettere dell’alfabeto e contiene molte parole che iniziano con la lettera che si sta insegnando per far abituare i bambini a quel suono.

Ecco una routine vincente che permette di sfruttare le molte potenzialità del Flip Poster: i miei alunni l’hanno adorata e, anche durante le ricreazioni, spesso andavano a osservare le immagini del Flip Poster più da vicino con molto interesse. Ne erano rapiti! Non solo hanno imparato a leggere, hanno anche imparato ad amare le storie e l’ascolto di esse.

La prima azione da compiere è predisporre i bambini al racconto della storia: farli sedere per terra in modalità “cinema”, in modo che tutti possano vedere bene il Flip Poster. Farli allontanare per un attimo dal banco è un ottimo modo per far capire loro che quello è un momento speciale, è il momento del racconto della storia. Solitamente la facevo ascoltare più volte, perché i bambini lo chiedevano.

Presentare le lettere dell'alfabeto in prima

La guida del Flip Poster propone delle domande da fare ai bambini, per verificare la comprensione del testo: dopo la lettura o l’ascolto ci prendiamo un po’ di tempo per riflettere sul testo, parlare dei personaggi e delle parti in cui è divisa la storia. È un ottimo lavoro per gettare le basi per la comprensione della sequenzialità degli eventi, utile in storia. Se la storia, inoltre, presenta degli animali, può essere utile parlare brevemente di questi animali per fare un mini collegamento a scienze.

Successivamente, ma tenendo sempre il Flip Poster aperto, in piedi e ben visibile sulla cattedra, prendiamo il libro e andiamo alla pagina della lettera della quale abbiamo letto la storia. Prima di eseguire gli esercizi prendiamoci del tempo per osservare le bellissime e coloratissime pagine del libro di prima, ritrovare i personaggi incontrati e gli oggetti che iniziano con la lettera che abbiamo affrontato.

IL FLIP POSTER LO TROVI IN QUESTI CORSI PER LA PRIMARIA

luna blu

Sussidiario dei linguaggi 1-2-3

nuovi traguardi discipline

Sussidiario delle discipline 4-5

Dopo aver svolto gli esercizi sul libro e aver imparato la nuova letterina, è il momento di divertirsi colorando! Dalla guida si possono fotocopiare le quattro sequenze in cui si divide la storia, ritagliarle, colorarle e metterle in ordine dalla prima alla quarta. E mentre si fa questo, perché no, riascoltare la storia dal CD o libro digitale!

Il Flip Poster è sicuramente la star della classe! Grande, colorato e imponente (in senso buono), è senza dubbio uno strumento che, nel presentare le lettere dell’alfabeto, è di grande aiuto ma soprattutto supporta la didattica divertendo e offrendo preziosi spunti di collegamento ad altre discipline.

I bambini si innamoreranno dei personaggi e si ricorderanno di loro… anche quando saranno degli alti ragazzi di quinta capaci di scrivere testi e risolvere espressioni matematiche.

E tu cosa ne pensi del Flip Poster per presentare le lettere dell’alfabeto agli alunni di prima? Condividi il contenuto e scorri verso il basso per scoprire altre interessanti notizie.

Pubblicità

CONDIVIDI L'ARTICOLO

LEGGI ANCHE

Lascia un commento

Open chat