La rivista per la scuola e per la didattica

Franco Di Mare sugli insegnanti: “Una vita passata sui libri e in corsi di formazione per ottenere lo stipendio più basso d’Europa”

franco di mare

Il giornalista e direttore di Rai 3 Franco Di Mare si è esposto a favore degli insegnanti in un’intervista di Uno Mattina, sostenendo che i salari dei docenti italiani siano tra i più bassi a livello europeo. GLI INSEGNANTI SONO COME I SEMI Il giornalista associa la figura degli insegnanti a quella di semi da coltivare, in quanto “sedimentano, danno frutti, producono risultati”. Nel momento in cui famiglie e scuola …

Leggi TuttoFranco Di Mare sugli insegnanti: “Una vita passata sui libri e in corsi di formazione per ottenere lo stipendio più basso d’Europa”

Una scuola che non boccia è una scuola marcia e vuole il male delle generazioni successive

scuola che non boccia

Lo psichiatra Paolo Crepet avverte insegnanti e genitori circa i pericoli di una scuola troppo buonista che non boccia e che tollera troppo, e di una società che vuole proteggere eccessivamente i ragazzi. Le riflessioni che ci pone sono molto incisive e non risparmiano nessuna figura educativa. “Una scuola che non boccia è una scuola marcia”: parole molto difficili quelle di Crepet, che sostiene che una società che agisce in …

Leggi TuttoUna scuola che non boccia è una scuola marcia e vuole il male delle generazioni successive

“Mio figlio non legge mai, che devo fare?”: i consigli dell’insegnante scrittore Enrico Galiano

Enrico Galiano

Nell’era del digitale, dei videogiochi e dei cartoni animati a portata di mano diventa sempre più difficile far appassionare i propri figli alla lettura. Tuttavia diverse ricerche hanno dimostrato che la lettura stimoli l’immaginazione e l’intelligenza in modo diverso e più efficace rispetto al contenuto audiovisivo. Ma come fare a far leggere i propri figli? Ecco alcuni preziosi consigli che il professore e scrittore Enrico Galiano ha rivelato sul ilLibraio.it …

Leggi Tutto“Mio figlio non legge mai, che devo fare?”: i consigli dell’insegnante scrittore Enrico Galiano

Corrado Augias piange per una scuola che non c’è più: “Perché si fa meno analisi logica e grammaticale?”

Il giornalista e scrittore Corrado Augias, con queste dure parole, vuole portare alla riflessione docenti, famiglie e lavoratori del mondo dell’educazione su alcuni aspetti della didattica contemporanea. “Piango non solo per una scuola, ma per un’Italia che non c’è più, inutile rimpiangerla. Gli ultimi dati delle prove Invalsi denunciano una situazione già nota”. “L’era digitale era sembrata un ritorno alla scrittura, ma lo è stata di una scrittura elementare, che …

Leggi TuttoCorrado Augias piange per una scuola che non c’è più: “Perché si fa meno analisi logica e grammaticale?”

Gli studenti vanno sedotti con la cultura. Vorrei una scuola fatta bene fino a 18 anni, poi solo letture

studenti vanno sedotti

Umberto Galimberti, celebre filosofo, saggista e psicologo in un’intervista rilasciata recentemente ha spiegato il suo pensiero nei confronti dell’andamento dell’educazione scolastica in Italia. La sua opinione si può riassumere nelle seguenti parole: “La scuola sta degenerando”. Andiamo a vedere le motivazioni che hanno portato il filosofo ad arrivare a questa conclusione. Anno scolastico 2024/25 Adotti un nuovo sussidiario? Con i nuovi corsi del primo e secondo ciclo per la scuola …

Leggi TuttoGli studenti vanno sedotti con la cultura. Vorrei una scuola fatta bene fino a 18 anni, poi solo letture

Non è la pedagogia il male della scuola

pedagogia

Questa fase violenta aperta dalla pandemia ha in qualche modo accelerato i quesiti relativi ai ruoli che le discipline, le scienze umane, la riflessione scientifica hanno svolto in relazione a diversi aspetti della prospettiva scolastica e ci siamo improvvisamente accorti che senza riflessione, organizzazione, progettazione, visione strategica non può esserci alcuna pratica educativa capace da sola di superare ed escogitare strategie per superare gli ostacoli imposti dalla realtà esterna. Spesso …

Leggi TuttoNon è la pedagogia il male della scuola

Gli insegnanti devono riposare durante il periodo estivo, rischiano il burnout

insegnanti

Quello degli insegnanti non è un mestiere privilegiato. La paga è bassa rispetto ai colleghi di tutta Europa, si è responsabili della vita di altri esseri umani che spesso si mettono in pericolo o hanno comportamenti rischiosi, le ore che si spendono a scuola richiedono tantissima programmazione e preparazione. Bisogna anche considerare che fare l’insegnante, in passato, era considerato prestigioso: ai giorni nostri, invece, la figura dell’insegnante è sempre più …

Leggi TuttoGli insegnanti devono riposare durante il periodo estivo, rischiano il burnout

Non ci sono vincitori se gli studenti sono in competizione fra loro

studenti sono in competizione

Le classi in cui c’è collaborazione tra bambini e il clima è sereno si vedono subito. Sono le classi in cui non si compete per i voti e non si cerca di apparire migliori degli altri agli occhi degli insegnanti, in cui non si fa la spia e non si diventa poliziotti dei comportamenti dei compagni, perché si è già consapevoli che il ruolo di sorveglianza è dell’insegnante. Se gli …

Leggi TuttoNon ci sono vincitori se gli studenti sono in competizione fra loro

Se la scuola non si è disgregata è solo grazie a insegnanti motivati che sono responsabili e generosi

insegnanti motivati

Sempre più bambini, alla domanda “Che cosa vuoi fare da grande?” danno risposte molto diverse da quelle che “noi” davamo da piccoli. I ragazzi delle generazioni passate aspiravano a diventare insegnanti, veterinari, medici, astronauti, pittori. O anche negozianti di qualcosa che ci attirava molto: io ho avuto la fase in cui volevo avere un negozio di profumi, che poi è diventato una cartoleria e poi un negozio di animali. Una …

Leggi TuttoSe la scuola non si è disgregata è solo grazie a insegnanti motivati che sono responsabili e generosi

La scuola è un’istituzione, non un commento sui gruppi Whatsapp

gruppi Whatsapp

Capita sempre più frequentemente di assistere ad un fenomeno molto in voga, spesso posto in essere da alcuni genitori nei confronti degli insegnanti dei propri figli, si tratta di quella tendenza a mettere in discussione le scelte didattiche, metodologiche e operative attuate dai docenti. Lo si fa dapprima diffondendo nei famigerati gruppi whatsapp giudizi, riflessioni “ad alta voce” o velate, vere e proprie campagne di delegittimazione, per poi approdare alla …

Leggi TuttoLa scuola è un’istituzione, non un commento sui gruppi Whatsapp

Hai visto la novità?

X

estate al via 2024