La rivista per la scuola e per la didattica
APPRENDIMENTO

L’importanza delle emozioni nell’apprendimento di uno studente

emozioni

In che modo le emozioni influenzano le capacità di apprendimento negli studenti? Per molti anni, la relazione tra stato umorale di un individuo e la sua prestazione scolastica è stata spesso ignorata, ma questa tendenza, specialmente in tempi recenti, è diminuita drasticamente in seguito a ricerche di natura pedagogica e psicologica che, in realtà, ne hanno confermato l’importanza. Si può dire, in poche parole, che un individuo dalla competenza emotiva …

Leggi TuttoL’importanza delle emozioni nell’apprendimento di uno studente

CORSIVO

E ora ritorniamo a scrivere a mano senza bisogno di un tablet o Pc

scrivere a mano

La calligrafia un tempo era considerata tanto importante da costruirci intorno una materia a sé. Oggi, invece, l’arte di saper scrivere a mano bene sembra essere stata accantonata, forse sostituita da una scrittura digitale. LA CALLIGRAFIA DIMENTICATA La bella scrittura viene sempre meno praticata dagli studenti, che finiscono addirittura a fotografare direttamente la lezione spiegata alla lavagna dall’insegnante. Seppur con tutte le premure e strategie possibili per l’insegnamento del corsivo …

Leggi TuttoE ora ritorniamo a scrivere a mano senza bisogno di un tablet o Pc

EDUCAZIONE

Ritorno alla didattica in presenza, ripartiamo dall’educazione emotiva

educazione emotiva

Educare un bambino non è un gioco da ragazzi. Anche perché ognuno di essi ha caratteristiche singolari che lo rendono diverso dagli altri. Questo significa che l’esperienza di educazione dei bambini è strettamente personale e non può essere standardizzata. L’educazione emotiva consiste proprio in questo: nel dirigere i bambini a capire ed accettare il proprio temperamento e le proprie caratteristiche. Sviluppando l’intelligenza emotiva, i bambini saranno in grado di utilizzare …

Leggi TuttoRitorno alla didattica in presenza, ripartiamo dall’educazione emotiva

DIDATTICA A DISTANZA

Ma Dad non significa disastro a distanza

dad

Ormai è un anno che i nostri giovani ed insegnanti sono costretti a studiare ed insegnare (prevalentemente) in modalità Didattica a Distanza (Dad). È noto quanto questa sia vantaggiosa in termini di contenimento dei contagi, ma essa pone anche fattori negativi altrettanto preoccupanti, non solo in termini di prestazioni da entrambe le parti (studio/insegnamento), ma anche per quanto riguarda la salute mentale di tutti, proprio tutti: studenti, insegnanti, ma anche …

Leggi TuttoMa Dad non significa disastro a distanza

OPINIONI

Il vero ruolo dell’insegnante è aprire mondi e aperture mai pensate prima

ruolo dell’insegnante

Al giorno d’oggi insegnare è una pratica difficile per diversi motivi. Innanzitutto, la scuola, come istituzione e come autorità, perde di credibilità e di considerazione di anno in anno, ad un ritmo che diventa sempre più incalzante man mano che il tempo passa. In secondo luogo, c’è la percezione di una mancanza di interesse da parte degli studenti, i quali non ascoltano, non leggono, non parlano. Su questo argomento si …

Leggi TuttoIl vero ruolo dell’insegnante è aprire mondi e aperture mai pensate prima

LATINO

Ripristiniamo il latino alle medie, per ritornare a scrivere in italiano come si deve

latino alle medie

Gli studenti fanno sempre più fatica con lo studio della lingua italiana. In particolare, diversi studi hanno dimostrato un peggioramento progressivo della capacità di scrittura nella lingua italiana da parte degli studenti universitari e non solo. La soluzione? Riprendere lo studio del latino nelle medie (scuola secondaria di primo grado). Questa sarebbe la nuova proposta per molti professori. Andiamo a vedere perché il latino dovrebbe essere importante per lo studio …

Leggi TuttoRipristiniamo il latino alle medie, per ritornare a scrivere in italiano come si deve

FILOSOFIA

Introdurre filosofia alla primaria per insegnare ai bambini a sviluppare un pensiero critico

filosofia

Quando si pensa alla Filosofia, ci si scontra spesso con preconcetti nati da anni di comunicazione degradante nei suoi confronti: è noiosa, non serve a niente, è “roba vecchia”, inapplicabile nella vita reale, e poi di sicuro non ci si guadagna da vivere. Questa, però, è evidentemente una narrazione superficiale, anche causata dal metodo di studio obsoleto e sommario con cui la materia viene studiata nei licei, basato sull’apprendimento puramente …

Leggi TuttoIntrodurre filosofia alla primaria per insegnare ai bambini a sviluppare un pensiero critico

OPINIONI

Vecchioni agli studenti a distanza: “Non spaventatevi di perdere la presenza, l’apprendimento è dinamicità”

vecchioni agli studenti

Una delle paure che affliggono di più i nostri ragazzi in questi mesi difficili, è sicuramente quella di perdere tempo, o meglio: quello che li spaventa è la percezione di non sfruttarlo a dovere, di non riuscire a combinare niente, di vedere i giorni della loro giovinezza venir loro strappati davanti. Quando si è così giovani ci si sente persi anche in momenti di “normalità” – senza pandemie e quarantene …

Leggi TuttoVecchioni agli studenti a distanza: “Non spaventatevi di perdere la presenza, l’apprendimento è dinamicità”

INGLESE

Il nuovo libro di inglese delle elementari con i personaggi famosi dove la Regina Elisabetta ti spiega gli animali

inglese alla primaria

Negli ultimi anni si sente sempre più forte la necessità di rendere più autentico l’apprendimento, connetterlo alla realtà e nello specifico alla realtà in cui vive ogni bambino. Una didattica autentica, emotivamente coinvolgente e concreta, i cui elementi possano essere ritrovati dagli alunni nella vita reale, ha un impatto decisamente più significativo sulla vita dei bambini e rende ciò che viene appreso più durevole nel tempo. Spesso, in passato, è …

Leggi TuttoIl nuovo libro di inglese delle elementari con i personaggi famosi dove la Regina Elisabetta ti spiega gli animali

CORSIVO

Finlandia e Stati Uniti hanno detto addio al corsivo nella primaria, ma possiamo fare davvero a meno del suo insegnamento?

corsivo nella primaria

In un precedente articolo abbiamo già affrontato il tema del corsivo nella primaria, dibattendo su come e quando presentarlo agli alunni di prima. Non c’è stata una risposta univoca: c’è chi lo presenta in maniera graduale successivamente allo stampato e chi invece presenta tutti e 4 i caratteri nello stesso momento. Con la diffusione di Internet, è sempre più difficile trovare dei documenti o delle pagine web scritti in corsivo, …

Leggi TuttoFinlandia e Stati Uniti hanno detto addio al corsivo nella primaria, ma possiamo fare davvero a meno del suo insegnamento?

Hai visto la novità?

X

estate al via 2024