Quantcast
La rivista per la scuola e per la didattica
kit per la valutazione NOTIZIE

“Ecco perché insegno”: una maestra ha pubblicato le note sulle matite scritte da una mamma di un suo alunno

banner guide

educability ads

Intraprendere l’esperienza scolastica può essere davvero duro per i bambini, durante i primi tempi. Lasciare l’ambiente familiare caldo e sicuro, le rassicuranti carezze dei genitori, le affettuose risposte a tutti i loro perché, per entrare in un contesto nuovo e sconosciuto, può essere davvero fonte di crisi. Di solito sono emozioni molto comuni anche per noi adulti.

Anche noi grandi, al lavoro, abbiamo nostalgia del nostro partner e dei nostri figli e a volte abbiamo solo voglia di piangere, tornare a casa, ci sentiamo sconfitti e non capaci. Per i bambini, ovviamente, tutto ciò è amplificato dalla poca esperienza e da un’autostima e una sicurezza ancora da costruire. Come rimediare? Come fare in modo che i bambini non si sentano soli e continuino, anche a scuola, a sentire il tepore e la dolcezza familiare?

Quei dolci messaggi… cosa significano?

Amanda Cox, insegnante texana, si è accorta che un suo alunno aveva portato a scuola delle matite davvero molto speciali. I bambini, durante un’attività in classe, dovevano scambiarsi le matite. Il bambino proprietario di queste matite era reticente: non voleva, inizialmente, prestare le matite ai compagni ma, successivamente, acconsentì. A prima vista sembravano delle normali matite, tuttavia a guardarle meglio avevano un dettaglio sbalorditivo: su ognuna di esse c’era scritto un messaggio diverso. Alcuni di questi messaggi erano “Sei un mago della matematica”, “Sono orgogliosa di te ogni giorno”, “Cambierai il mondo”, “Ti voglio bene”, “Sei importante”, “Ce la puoi fare” e molto molto altro. Dopo alcune domande e un po’ di esitazione la maestra ha capito: la mamma di quel bambino aveva scritto su ogni sua matita un messaggio d’amore e di incoraggiamento in modo che suo figlio, a scuola, potesse essere sempre in contatto con il suo amore e con il coraggio che voleva trasmettergli.

Ecco cosa è stato scritto su queste matite:

– Sarà un grande anno

– Sei creativo

– Sei fenomenale

– Non mollare mai

– Ce la puoi fare

– Hai la conoscenza

– Sei un mago della matematica

– Sei intelligente

Continua a leggere dopo la pubblicità
Metà articolo (libri vacanze)

– Sono orgogliosa di te ogni giorno

– Ti voglio bene

– Hai una mente brillante

– Sei meraviglioso

– Sei un risolutore di problemi

– Segui i tuoi sogni

– Sei perfetto

– Cambierai il mondo

– Sei fantastico

– Sei il migliore

– Sei importante

Non dimentichiamoci mai di incoraggiare i nostri piccoli

La maestra era commossa e colpita. Non aveva mai visto qualcosa del genere, e voleva assolutamente capire come riutilizzare l’idea di questa mamma per i suoi alunni. I bambini a cui erano state prestate le matite le apprezzarono molto: il bambino proprietario di esse non fu preso in giro. Ma da quel giorno l’insegnante Cox si rese conto maggiormente dell’importanza del credere nei propri figli da parte dei genitori.

Esortò sempre di più le famiglie a ripetere ai loro figli quanto fossero bravi, capaci, quanto credessero in loro… solo così i bambini avrebbero potuto vivere la scuola con più positività, meno ansie e meno nostalgia di casa: del resto, non siamo tutti più felici e più sicuri di andare nel mondo sapendo che qualcuno ci ama, crede nelle nostre capacità ed è fiero di noi? E voi, cosa ne pensate della trovata di questa mamma?

Pubblicità
Fine articolo

CONDIVIDI L'ARTICOLO

LEGGI ANCHE

Lascia un commento

great

Il Grande Evento della Scuola

X